No knead bread, ovvero un pane senza impasto con nocciole e rosmarino

no knead bread1

no knead bread 2

no knead bread 3

{Guardo quest’uomo, in fondo a questa luce notturna, con in braccio il neonato di Sarajevo. E d’improvviso sento quel dolore, che poi mi prenderà ogni volta e ha un modo tutto suo di aggredirmi. Mi stringe la nuca, m’irrigidisce il collo. È Diego che mi trattiene da dietro, riconosco le sue mani, il suo fiato, però non posso voltarmi. Era lui che doveva tenere in braccio il bambino […]. È lui che mi tiene per la nuca e mi sussurra di guardare il mio destino avanti, le scene della mia vita senza di lui.}

(Venuto al mondo, Margaret Mazzantini)

no knead bread 4

Ingredienti per un pane:

  • Farina 00 w350, 500 gr
  • Acqua, 380 ml a temperatura ambiente
  • Lievito di birra fresco, 1 gr
  • Sale fino, 1 cucchiaino
  • Miele, la punta di un cucchiaino
  • Nocciole tostate, 100 gr
  • Rosmarino fresco, un piccolo ramo
  • Rosmarino secco, ½ cucchiaino
  • Farina di semola rimacinata, q.b.

Procedimento:

  • Preleva dal totale dell’acqua circa 80 ml e sciogli al suo interno il lievito e il miele. In una capace ciotola setaccia la farina, aggiungi il cucchiaino di sale, le nocciole tritate grossolanamente, il rosmarino secco e il rosmarino fresco a sua volta tritato finemente.
  • Dai una mescolata veloce con un cucchiaio di legno ed aggiungi la restante acqua senza lievito, continuando a mescolare e poi unisci anche l’acqua con il lievito. Dai ancora una mescolata veloce, copri con la pellicola e lascia risposare a temperatura ambiente per 15 ore.
  • Spolvera un piano il legno con abbondante farina di semola e rovesciaci sopra l’impasto che sarà cresciuto e avrà formato sulla superficie tante piccole bolle. Con l’aiuto di una spatola allunga leggermente l’impasto e poi ripiega verso l’interno i lati, tutti e quattro. Spolvera sempre con la semola un canovaccio pulito, disponilo su una placca da forno e con la massima attenzione trasferisci l’impasto al centro, facendo in modo che le pieghe stiano sotto. Copri a campana con una ciotola e lascia riposare, sempre a temperatura ambiente, per altre sette ore.
  • Prepara due contenitori in coccio che possano andare in forno e che combacino per formare una campana, l’uno sull’altro; spolvera con abbondante farina di semola il contenitore che utilizzerai come base, io ne ho utilizzato uno con diametro di 24 cm, e rovescia al suo interno l’impasto, stavolta con le pieghe all’ insù.
  • Coperchia con l’altro contenitore e disponi in forno. Accendi quindi il forno a 230° e cuoci il pane per circa 30 minuti. Rimuovi quindi il coperchio e continua a cuocere il pane per altri 15 minuti. Togli anche il contenitore in cui è stato cotto il pane, spegni il forno e metti il pane al suo interno con lo sportello aperto a metà.
  • Lascia raffreddare su una gratella, quindi servi.

no knead bread5

no knead bread 6

Annunci

42 thoughts on “No knead bread, ovvero un pane senza impasto con nocciole e rosmarino

  1. Profonda, sempre. Mai scontata. Attenta, recettiva. E magica nell’esternare quello che si innesca dentro di te. Io non smetterò mai di emozionarmi leggendoti, ascoltandoti, vivendoti.
    Questo pane è pazzesco. Lo è nei sapori, nell’aspetto rustico, nella semplicità, nella cura, nell’amore. Ti adoro.

    Mi piace

    • Tesorine mie, quando leggo i vostri commenti la mia autostima sale alle stelle.. sarà che so che siete sincere ma soprattutto la stima e l’adoramento (si può dire secondo voi?) sono reciproci, ed è un po’ come guardarsi allo specchio.

      Mi piace

  2. Bellissimo pane, é un po’ che lo vedo girare nel web e vorrei tanto assaggiarlo..
    Sai che bello mangiarlo assieme, tagliato a fette e con un bel salame affettato che magnificamente si sposerebbe con le nocciole e il rosmarino che hai inserito all’interno?!?!?
    E che foto!
    Ti abbraccissimo!!!

    Mi piace

  3. Quando vengo qui ho la frenesia di leggere con trepidazione quale estratto hai scelto questa volta, perchè leggendolo è come se riuscissi a prendermi un pezzetto in più del tuo essere.
    Sei davvero una donna speciale, che sa raccontarsi attraverso poche parole e una ricetta che ogni volta prepari con un amore e una maestria unici.
    Mi emozioni Ale.
    Mi tocchi davvero nel profondo.
    Questo pane mi aveva subito incuriosita, ancor prima di conoscerne la ricetta, e prima o poi lo farò mio.
    Un abbraccio grande

    Mi piace

    • Tamara, tu sei dolcissima e sei anche una bravissima scrittrice, lo riscontro nel tuo fantastico blog e sui commenti che lasci, sei adorabile e non vedo l’ora di vedere un pane del genere sul tuo blog. Un bacino ❤ e grazie dei bellissimi complimenti… mi hanno fatto bene!

      Mi piace

  4. In questo periodo, come avrai notato, ho un debole per i pani aromatizzati, specie se contenenti frutta secca. Immagino che buono, con quel sapore “di bosco” con le nocciole e il rosmarino, anche semplicemente bagnato con un goccio d’olio…che fame!

    Mi piace

  5. Mi sembra di sentire il profumo del rosmarino che si sprigiona dal forno. Appena ho visto la foto della fetta ho pensato a un velo di burro e una fettina di spech, oppure una bella confettura di mirtilli rossi per la colazione. Amo i pani rustici con la frutta secca, mi fanno pensare alle mie vacanze da bambina in montagna. Da piccola mangiavo poco (bei tempi!!) e mi ricordo che invece quando andavo in montagna cominciavo a mangiare come uno scaricatore di porti, panini alla marmellata come se piovesse. Già allora adroravo quel pane

    Mi piace

    • Anch’io da piccola ero magra come un fuscello e mangiavo come un uccellino. In montagna purtroppo non ci sono mai stata ma conosco quella fame di cui parli perchè il mare mi faceva lo stesso effetto. Burro e speck è un’accoppiata stra vincente..Grazie Ele, un bacio!

      Mi piace

  6. Ho molto amato quel libro, difficile, doloroso, tostissimo a tratti da creare quasi dolore fisico, e ti dirò anche il film, sui cui ero scettica immaginando qualcosa di diverso dal libro, non è malaccio! il pane è sicuro squisitissimo, nocciole e rosmarino due grandi ingredienti! grandi come te! un abbraccio grande!

    Mi piace

    • Eli, quel libro mi ha distrutta e ho visto anche il film versione integrale assieme al mio compagno.. anche lui ne è rimasto molto scosso, quando è finito non ci siamo detti nulla, siamo andati a letto senza fiatare, nemmeno la buonanotte. Grazie, sei grande e dolce e bella!

      Mi piace

  7. amo il pane, amo il pane senza impasto perchè mi permette di farlo ogni 3 giorni e mai prima di conoscerlo lo facevo così spesso, amo il miele (selvaggio ;)) e amo le nocciole. adoro il profumo del rosmarino. insomma tu dimmi come posso non apprezzare fino all’ultima briciola questo tuo pane?

    Mi piace

  8. Diciamo pure che con i biscotti che hai sfornato ultimamente mi sei stata molto di ispirazione e adesso penso, chissà come, di dedicarmi anche al pane… Anche perché vicino alle spezie ho un bel barattolo di nocciole;-) un bacio e buona serata!

    Mi piace

    • Laura tu crei delle meraviglie davvero, ricette e fotografie da urlo, introduzione strepitosa… sapere che ti sono stata d’ispirazione e che forse lo sarò ancora, beh, mi riempe di gioia davvero. Sai quello che penso di te, e trovarti qui e leggere il tuo commento non può che rendermi felice. Grazie!!! Buona giornata!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...