Torta di pane. E un nuovo inizio

tortapane8

Riparto. Da qui.

Lascio andare il vecchio blog, l’ho amato tantissimo, ha significato tanto, ma lo lascio, perché legato ad una parte della mia vita che spero non torni mai più. La cucina del cuore, infatti, è nato in un momento difficile e super triste.

Ero sola, con due bambini da crescere, una serie di comportamenti sbagliati e dinamiche folli avevano generato una separazione dolorosa e profonda col mio compagno… e poi, la morte della mia splendida e amatissima cagnolina, la  mia migliore amica, la tata dei miei bambini. Insomma, un periodo no, in cui la cucina ha rappresentato un momento senza pensieri.

Già da qualche tempo le cose si sono sistemate, ed è proprio da qui che voglio ripartire. Sono sempre la stessa persona, ma ho imparato delle lezioni importanti nell’ultimo anno.

Che bisogna godere di ogni momento, che la felicità è fatta di attimi, che il feeling esiste, che amo follemente il mio compagno, che il mio lavoro è importante, che io sono importante, che i miei bambini hanno bisogno di una mamma serena e felice e non di tutti gli angoli della casa che brillano. Sono uscita dal mio guscio, ho ritrovato me stessa.

Benvenuti nel mio nuovo angolo.

tortapane2

Torta di pane, cioccolato, mandorle e amaretti

Ingredienti:

  • Pane raffermo privo di crosta (di un paio di giorni), 200 gr
  • Cioccolato al latte, 100 gr
  • Cioccolato fondente all’85%, 100 gr
  • Arancia non trattata, 1
  • Panna fresca, 200 gr
  • Latte fresco intero, 50 gr
  • Amaretti, 100 gr
  • Zucchero semolato, 150 gr
  • Uova, 2
  • Mandorle pelate, 50 gr
  • Lievito istantaneo per dolci, 1 bustina
  • Bicarbonato, 1 pizzico
  • Burro e farina, q.b. per lo stampo
  • Zucchero a velo, q.b. per spolverare il dolce

Procedimento:

  • Sciogli il cioccolato (sia al latte che fondente) a bagnomaria, mescolandolo spesso; mettilo da parte e lascialo raffreddare. Tosta il pane sulla griglia a fiamma dolcissima, non dovrà bruciacchiare ma soltanto asciugarsi. Tritalo finemente con un mixer, e trita anche gli amaretti.
  • Tosta le mandorle a fiamma dolce e tritale con un coltello grossolanamente. Monta le uova assieme allo zucchero e alla scorza grattugiata dell’arancia, fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso.
  • Unisci quindi alle uova il pane, le mandorle, gli amaretti, la panna e il latte. Mescola per bene e unisci anche il lievito setacciato assieme al pizzico di bicarbonato. Mescola ancora un po’ e poi versa il tutto in uno stampo (da 28 cm di diametro) precedentemente imburrato e infarinato, e cuoci in forno già caldo a 180° per circa 35 minuti.
  • Lascia raffreddare, spolverizza con lo zucchero a velo, quindi servi.

tortapane3

tortapane7

tortapane9

Annunci

54 thoughts on “Torta di pane. E un nuovo inizio

  1. Ho adorato il tuo cantuccio di prima, adoro allo stesso modo questa grande dispensa, ordinata e affollata insieme. Da uno stanzino illuminato solo attraverso una candela, con una coperta tricot ai piedi del letto e uno scrittoio in legno, a un grande porticato luminoso, affollato di risate, infusi e biscotti, di fiori colorati e api ronzanti. Tu sei bella dentro e trasferisci questa magnificenza a quello che fai. E io ti amo incondizionatamente.

    Mi piace

  2. Eccomi stellina…eccomi anche qui…questo tuo nuovo angolino è davvero speciale e delizioso…è sempre così bello leggerti…il nome che hai scelto ti rappresenta sai…dolce come il miele e anche un pò selvaggia come tutte le parole e le idee che scorrono dentro di te…Un forte augurio per questa tua nuova avventura tesoro mio!!! ♥
    E questa torta è davvero bellissima…le foto poi…molto belle…bellissime…quella dolce manina poi…

    Mi piace

    • Bella mia…grazie. tu sai il percorso che ho fatto in questo ultimo anno, conosci i dettagli, i meccanismi, le risposte, gli atteggiamenti. È un nuovo inizio, che nn si limita soltanto ad un nuovo vestito o ad un nuovo nome….è proprio un nuovo modo di pensare, di relazionarmi. Il blog serve a supportare questo cambiamento totale che mi sento di attuare. Grazie per esserci, sempre. Ti bacio

      Mi piace

  3. Ciao Tesoro.. ho letto tutto d’un fiato e mi sono ritrovata a capirti più che mai.. sono ripartita anche io con una nuova vita ed un compagno capace di amare me e mia figlia senza condizioni e quando parli di te, mi hai commossa.. Ti sento ancora più vicina..
    Buona vita nuova (e poi questo angolo nuovo mi piace ancora di più).
    Un abbraccio forte ❤

    Mi piace

    • Carla, sei una persona davvero bella. La crisi che ho avuto col mio compagno ha sottolineato l’importanza delle piccole cose e mi ha insegnato che non bisogna mai dare per scontato niente e nessuno. Sono stata fortunata, ci siamo dati una seconda chance, abbiamo lottato nel ricostruire la nostra coppia, è stata dura, ma ci siamo, ci stiamo riuscendo. Ti sento vicina anch’io, un bacio a te!

      Mi piace

  4. Lasciare andare ciò che non ci appartiene o rispecchia più e’ un grosso sacrificio ma al contempo ci da’ la consapevolezza che nella vita spesso dobbiamo fare una scelta… E tu hai avuto il coraggio e la forza di farlo partendo dal tuo blog… Questo che hai creato ti rispecchia nella sua bellezza e semplicità ed io sono qui per augurarti il meglio che si possa desiderare. ❤️💛💙💜💚

    Mi piace

  5. tesoro!!! non conosco la vecchia te ma la nuova la adoro.. sei un vero tesoro e credo che chi ti ha accanto sia fortunato!!! Detto questo il nuovo blog è molto bello, pulito essenziale, anche io ho sentito il bisogno di cambiare e ripulire! sei partita alla grande, con un dolce semplice fatto con l’ingrediente per eccellenza. di sicuro avrai un bellissimo percorso!!!! ti abbraccio

    Mi piace

    • Grazie Tiziana…credo che rinnovarsi e pulire porti tanta energia. Ora non mi resta che incrociare le dita, nella vita e per il blog. Anche io adoro te, la tua parlata romagnola e il tuo essere spontanea e sincera. Sei dolcissima e io ti abbraccio!

      Mi piace

  6. Ciao Alessia, sono d’accordo con la tua scelta, i brutti momenti arrivano, si vivono e si trova la forza di superarli e poi quando questo accade bisogna voltare pagina e vivere sicuramente con una maggiore consapevolezza e rinata energia. In bocca al lupo per tutto.

    Mi piace

    • Angela grazie, che bello averti qui! Dai momenti brutti non si sfugge, anche se a dir la verità io un po’ me la sono cercata, attuando comportamenti sbagliati, anomali. Eravamo entrati in un circolo vizioso, reduci entrambi di un periodo pessimo, e da bravi scemi anziché farci forza l’uno con l’altro abbiamo virato verso un conflitto. Abbiamo appreso molto, abbiamo avuto il tempo di riflettere ed analizzare, di percorrere la strada a ritroso con una nuova consapevolezza. Ti abbraccio forte!

      Mi piace

  7. Hai ragione, la felicità è fatta di attimi. La vita a volte ti pone davanti a degli scogli insormontabili ma sono convinta che noi donne siamo in grado bene o male di superare tutto e di uscirne più forti di prima. Le rinascite, i nuovo inizi, sono come un respiro profondo di aria purissima che ti riempie i polmoni di una sensazione di gioia ma allo stesso tempo rimane sempre un velo di dolore a ricordarti i passi fatti, un po’ come le cicatrici dopo le brutte cadute. Quest’anno ho avuto anche io un nuovo inizio, e tra le prime cose che ho fatto ho riaperto il blog a inizio anno. Strano ma vero, forse noi food blogger abbiamo davvero un filo invisibile che ci lega al nostro blog come se fosse un pezzo della nostra anima che si esprime tramite la passione per la cucina. Scusa se mi sono dilungata, ma certi argomenti mi toccano sempre.
    Sono molto legata alla torta di pane e cioccolato. Me la faceva sempre mia mamma quando ancora abitavo dai miei, ci facevo colazione. Un bacio.

    Mi piace

    • Fra….il blog rappresenta per ognuna di noi più di quanto si possa supporre o immaginare. Solo noi che ce lo viviamo, che lo costruiamo man mano crescendo con lui possiamo capire il significato nascosto dietro ad una ricetta, una fotografia, un’introduzione, un pensiero. Dando poi un valore anche a tutti i rapporti che come fili sottili si intrecciano. Il vecchio caro blog è nato a febbraio 2014, precisamente il 14, il giorno in cui molte persone festeggiano l’amore. Io in quel periodo ero incazzata e amareggiata, reduce poi dal lutto della morte della mia cagnolina, successo pochi giorni prima. Da allora mi sono arricchita più che mai, e penso che la mia crescita sotto questo punto di vista non si fermerà mai. Ho tanto da dire, da ascoltare, da imparare, da sperimentare. Tante mani da toccare e tanti blog da conoscere e ammirare. Come vedi sono una chiacchierona come te. Sei speciale, ti abbraccio <3…e grazie.

      Mi piace

  8. C’ero prima e ci sono anche adesso.. questa nuova pagina di vita e questo nuovo blog cresceranno insieme giorno per giorno. Come facciamo del resto anche noi.. I periodi bui e tristi passano e lasciano spazio ad altrettanti periodi belli, ti auguro che questo sia per sempre! Ti abbraccio con tutto l’affetto che posso. Lucia

    Mi piace

    • Lucia, leggo il tuo commento e tiro un sospiro di sollievo. A te ci tengo particolarmente, e sono felice di averti accanto anche in questo nuovo capitolo di me, del blog e in più in generale della mia vita. Ricambio l’abbraccio pieno d’affetto.. Ale

      Mi piace

  9. Stupendo il tuo nuovo angolo Ale, brilla e parla di te…Sono felice di leggere che i momenti così bui dell’anno scorso siano stati spazzati via ,grazie alla tua forza, alla tua sensibilità e alla dolcezza con cui affronti sempre la vita. Non oso pensare al dolore provato, è così bello sapere che faccia parte ormai del passato, sei una persona speciale che merita tutto ciò che di più buono esiste al mondo…come quello che sei riuscita a racchiudere in questa torta semplice e speciale, come te.
    Dietro di te lasci sempre una scia luminosa, non ti conosco bene, ma lo percepisco nel modo che hai sempre avuto di porti…
    Ti voglio bene e non vedo l’ora di conoscerti dal vivo!
    Un abbraccio

    Mi piace

  10. Sono felice di seguirti in questa nuova avventura, mi piacciono i cambiamenti, ammiro il coraggio di chi riesce a buttarsi qualcosa alle spalle e a ricominciare dall’inizio. I momenti difficili ci sembrano sempre disgrazie nel momento stesso in cui ci capitano, ma sono e devono essere fonte di crescita 🙂 E’ come un viaggio scomodo, su una strada ripida, in salita…si fa tanta fatica a camminare, spesso ci si arrende e ci si arresta sul ciglio della strada, ma poi si trova il coraggio di affrontare il cammino e si scopre di avere qualità inaspettate: i muscoli che credevamo deboli danno segno di grande resistenza, altri muscoli si sviluppano piano piano…nel cammino si trova se stessi, oppure si ritrova qualcosa che era andato perduto 🙂 hai scelto una ricetta perfetta per questo nuovo inizio: una torta genuina, semplice, ma col carattere 🙂 Mi piacerebbe provarla, credo proprio che lo farò 🙂
    Belle anche le foto…e quella manina…

    Mi piace

    • An…ti rispondo con gli occhi velati. Non avresti potuto scegliere metafora migliore. E’ stata dura, ho attraversato tutto l’arcobaleno delle emozioni. In quei lunghi mesi in cui ero da sola coi bambini, lo sai cos’è che mi ha messo proprio k.o.? Il senso di responsabilità verso di loro, piccoli e indifesi. Spero non conserveranno mai il ricordo di quei momenti. Io ho cercato di tenere duro il più possibile davanti a loro….diciamo che il mondo mi crollava soprattutto di notte, quando restavo sola, quando il resto della mia famiglia tornava nelle proprie case. Poi ho alzato le spalle e poco dopo le cose hanno preso una piega diversa. Quasi quasi mi sento in grado di cantar vittoria… ma sono ancora troppo scottata, mi aspetto sempre il peggio dietro l’angolo. Questo timore però mi porta ad apprezzare totalmente quello che la vita mi offre. Grazie per esserci, occupi un posto speciale nel mio cuore, lo sai. Ti abbraccio, Ale

      Mi piace

  11. In bocca al lupo per la tua nuova vita e per il tuo nuovo blog che rappresenta questo tuo passaggio ad una condizione migliore. Ti continuero’ a seguire sempre con molta curiosità e grazie per aver voluto condividere con tutti noi non solo le ricette ma parte delle tue esperienze di vita. Ti abbraccio,Peppe.

    Mi piace

      • Se la vita ti ha offerto una nuova possibilità e perchè tu hai saputo aprirti e coglierla, te la meriti tutta. Posso solo immaginare l’inferno che hai attraversato e so che in questo percorso i tuoi bambini sono stati al tempo stesso la tua debolezza e la tua forza. Le ferite si trasformeranno, col tempo, in cicatrici e saranno lì a ricordarti quale grande donna sei. Ti stringo forte!

        Mi piace

  12. Ale carissima, ricominciare spazzando via quello che di negativo ha segnato la vostra vita è stata la scelta giusta… I momenti di sconforto e disagio affettivo fanno parte del gioco, della vita e si ritorna a percorrere la stessa strada non è certo perchè si dimentica, ma perchè ci si perdona, ci si comprende… siamo umani, fatti di carne, sangue e contraddizioni… e la cosa più bella in assoluto secondo me è proprio ritornare sui propri passi, darsi una possibilità, voltare capitolo e riscriverne un altro, riscoprendosi più innamorati di prima… Non ho mai credo ai principi e alle principesse, ma alle persone che lottano per costruire una vita insieme…. l’amore è questo… e io sono immensamente felice che voi l’abbiate ritrovato…
    In bocca al lupo per questo nuovo inizio io ti seguirò con affetto anche qui:**
    la torta è speciale… ho sempre avuto in mente di preparare una cosa simile… umida, morbida, fatta di cose semplici ma preziose… :*

    Mi piace

    • Simo, grazie di cuore. Hai ragione, tornare sui nostri passi ci ha fatto capire moltissime cose…ma lo sai, quando entri in quel maledetto vortice fatto di comportamenti distruttivi è difficile accorgersene. Io ho avuto la possibilità di aprire gli occhi, e lo stesso è successo anche a Daniele, il mio compagno. Poi è arrivata la consapevolezza, e la seconda chance. Non capita a tutti….mi piace pensare che ce lo meritavamo, un finale migliore, i bambini e noi…Grazie per esserci… ti stringo, mi piaci tanto!

      Mi piace

  13. Sono toccata dalle tue parole. Mi danno forza. Mi dicono “vedi Erica, che le cose prima o poi si sistemano? Devi crederci e continuare a lottare”. E ti seguirò in questo nuovo inizio, perché so che avrai tanto da darmi.
    Bentornata. Grazie di averlo fatto.
    Non avresti potuto trovare torta migliore. Chapeau mia cara.

    Mi piace

    • Erica, vedi, quei momenti sono stati durissimi…io credevo di non farcela…cercavo di trovare una spiegazione all’accanimento del destino nei miei confronti…eppure la chiave per uscirne ce l’avevo nel cuore. Ho aperto la porta e a fatica ho fatto entrare la luce, gradualmente.. Io ti auguro un in bocca al lupo di quelli storici…ti conosco attraverso i commenti che lasci nei post di alcune donnine proprio speciali, e sicuramente anche tu hai una luce particolare…Grazie e ti stringo ❤

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...